La cittadinanza dell'Unione Europea - Notiziario non periodico di informazione online per gli italiani all'estero.

Vai ai contenuti

Menu principale:

La cittadinanza dell'Unione Europea

Normativa
La cittadinanza dell'Unione Europea non è uno status che si possa acquisire, istituita dal Trattato di Maastricht del 1992, completa la cittadinanza statale ma non la sostituisce.

É oggi regolata dalla seconda parte del TFUE (Trattato sul Funzionamento dell'Unione Europea) il quale sancisce che ogni cittadino di un paese membro dell’Unione Europea, oltre alla propria cittadinanza, gode della cittadinanza Europea, secondo la letterale pronuncia del trattato di Maastricht (TUE)," è cittadino dell'Unione chiunque abbia la cittadinanza di uno Stato membro".

La cittadinanza dell'Unione Europea comporta una serie di norme e diritti ben definiti, che si possono raggruppare nelle sotto notate categorie:

  • Diritto di presentare petizioni al Parlamento europeo e ricorsi al mediatore europeo;

  • Libertà di spostamento e di soggiorno su tutto il territorio dell'Unione Europea;

  • Tutela da parte delle autorità diplomatiche e consolari di qualsiasi Stato membro in un paese terzo nel quale lo Stato di cui la persona in causa ha la cittadinanza non sia rappresentato;

  • Diritto di votare e di essere eletto alle elezioni comunali e a quelle del Parlamento europeo nello Stato membro di residenza.



Non riceviamo alcun finanziamento la nostra indipendenza sei Tu
Notiziario non periodico di informazione online
Notiziario non periodico di informazione online
Torna ai contenuti | Torna al menu