Il mediatore del parlamento Europeo - Notiziario non periodico di informazione online per gli italiani all'estero.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il mediatore del parlamento Europeo

Normativa
Nel 1987, viene creata la figura del mediatore del Parlamento Europea per i casi di sottrazione di minori.

Tale figura fu istituita, al fine di porre un contributo alla soluzione di situazioni conflittuali che sorgono al momento della separazione in una coppia di genitori con diversa nazionalità europea con la sottrazione del minore da parte di un genitore.

In questi casi il mediatore del Parlamento Europeo ha il compito tentare di raggiungere un accordo tra le parti nell'esclusivo interesse del minore, assistere i genitori al raggiungimento di tale accordo e infine tutelare al meglio gli interessi del minore oggetto della disputa.

Qualora i genitori desiderano ricorrere all'aiuto del mediatore del Parlamento Europeo, possono mettersi in contatto con lo stesso

L'accordo tra le parti raggiunto grazie a una procedura di mediazione è più rapido e meno costoso di un'azione giudiziaria.

Una volta compreso, accettato e firmato dalle parti, l'accordo può essere comunicato al Tribunale di competenza, che ne ufficializza i termini con un'ordinanza riconosciuta e applicabile in altri paesi.

Attualmente il mediatore del Parlamento in carica è Emily O'Reilly.

Per informazioni e contatti si rimanda al sito ufficiale: www.europarl.europa.eu.


Non riceviamo alcun finanziamento la nostra indipendenza sei Tu
Notiziario non periodico di informazione online
Notiziario non periodico di informazione online
Torna ai contenuti | Torna al menu