Il passaporto temporaneo - Notiziario non periodico di informazione online per gli italiani all'estero.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il passaporto temporaneo

Normativa
Il passaporto temporaneo è un documento di emergenza su supporto cartaceo, espressamente previsto dal Regolamento (CE) n. 444 del 2009.

Come abbiamo visto non contiene il microchip per la registrazione dei dati del titolare ed è rilasciato per i casi di inabilità temporanea alla rilevazione delle impronte, solo in circostanze motivate di necessità ed urgenza, per le quali lo stesso possa costituire l'unico strumento atto a garantire la sicurezza, la salute o gli interessi economici dei connazionali.

Se l'impossibilità a rilevare le impronte digitali è definitiva per invalidità permanente verrà rilasciato privo di firma e impronte digitalizzate con la dicitura "esente".

La sua validità temporale non può essere superiore ad 1 anno, con sole 16 pagine (quello ordinario ne ha 48).

Esso non rientra nel Visa Waiver Program e pertanto necessita del relativo visto per l’ingresso negli  Stati Uniti.

Per quanto concerne la documentazione occorrente al rilascio del passaporto, si prega di voler visionare il sito ufficiale del Ministero dell'Interno o di qualsiasi Questura, comando dei Carabinieri o comune, in quanto spesso vengono modificate le modalità e i moduli di richieste.
  • Decreto ministeriale 23 marzo 2010, n. 303/14 - Disposizioni relative ai libretti di passaporto temporaneo;
  • Decreto Legislativo 3 febbraio 2011, n. 71 – Ordinamento e funzioni degli Uffici consolari.





Non riceviamo alcun finanziamento la nostra indipendenza sei Tu
Notiziario non periodico di informazione online
Notiziario non periodico di informazione online
Torna ai contenuti | Torna al menu