Rapporto tra pensioni e fisco - Notiziario non periodico di informazione online per gli italiani all'estero.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Rapporto tra pensioni e fisco

Normativa
L'ente previdenziale italiano (INPS) in qualità di sostituto di imposta, sottopone a tassazione le pensioni corrisposte (anche) ai residenti all’estero.

Si rappresenta che l’Italia ha stipulato, con numerosi Paesi, apposite convenzioni per evitare la doppia imposizione fiscale.

Tali convenzioni prevedono la detassazione della pensione nel Paese di erogazione e la tassazione nel solo Paese di residenza.

Gli italiani che risiedono negli Stati che hanno sottoscritto tali convenzioni, possono richiedere la detassazione della propria pensione, presentando l’apposito modulo disponibile nel sito INPS (alla sezione moduli convenzioni Internazionali)  che è presente in quattro versioni:
• Italiano - Inglese,  modulo  CI531-EP-I/1;
• Italiano - Francese,  modulo  CI532-EP-I/2;
• Italiano - Tedesco,  modulo  CI533-EP-I/3;
• Italiano - Spagnolo, modulo  CI534-EP-I/4.

Si tratta di un modello predisposto unilateralmente dall'Italia ed accettato dalla maggior parte dei Paesi di cui in convenzione.

Gli stati firmatari delle convenzioni in argomento sono i seguenti: Albania, Algeria, Argentina, Australia, Austria, Bangladesh, Bosnia Erzegovina, Belgio, Brasile, Bulgaria, Canada, Cina, Cipro, Corea del Sud, Costa d’Avorio, Croazia, Danimarca, Ecuador, Egitto, Emirati Arabi Uniti, Estonia, Federazione Russa, Filippine, Germania, Giappone, Grecia, India, Indonesia, Irlanda, Israele, Kazakistan, Kuwait, Lituania, Macedonia, Malaysia, Malta,Marocco, Mauritius, Messico, Norvegia, Nuova Zelanda, Paesi Bassi, Pakistan, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Repubblica Federale di Jugoslavia, Repubblica Slovacca, Romania, Russia, Singapore, Slovenia, Spagna, Sri Lanka, Stati Uniti, Sud Africa, Svizzera, Tanzania, Trinidad, Tobago, Tunisia, Turchia, Ungheria, Unione Sovietica, Venezuela, Vietnam, Zambia.

Fanno eccezione le convenzioni stipulate con i seguenti Paesi: Finlandia, Francia, Lussemburgo, Svezia, Thailandia, che prevedono che la tassazione debba essere effettuata, in ogni caso, dal Paese che eroga la pensione.

Si segnala che non tutte le convenzioni stipulate hanno le medesime norme, per esempio mentre in Tunisia per ricevere la pensione detassata bisogna essere residenti in tale paese, nelle Filippine per gli impiegati pubblici oltre a essere residenti bisogna prendere la cittadinanza Filippina, mentre per gli impiegati privati basta solo la residenza.
Non riceviamo alcun finanziamento la nostra indipendenza sei Tu
Notiziario non periodico di informazione online
Notiziario non periodico di informazione online
Torna ai contenuti | Torna al menu