Tagliare le pensioni a chi è residente all'estero - Notiziario non periodico di informazione online per gli italiani all'estero.

Vai ai contenuti

Menu principale:

Tagliare le pensioni a chi è residente all'estero

Articoli
L'ultima trovata dei geni dell'INPS comunicata dal presidente Tito Boeri nel corso della presentazione del rapporto annuale sulle pensioni all'estero del 2015.

Andando all’estero il pensionato si porta dietro l’assegno previdenziale. «Continuiamo a pagare ogni anno 200 milioni di euro di prestazioni assistenziali a pensionati che vivono in altri Paesi e che magari hanno un'assistenza di base» ha rilevato il presidente dell’Inps Tito Boeri presentando il rapporto sulle pensioni all’estero. E sottolinea che si tratta di una situazione «paradossale perché in Italia non ci sono strumenti contro la povertà e una rete di base proprio perché si dice non ci sono le risorse».

Di qui la proposta di smettere di pagare le prestazioni non contributive ai pensionati che risiedono all'estero, creare un fondo per investire su politiche di integrazione degli immigrati e cercare di mettere un freno alla fuga dei pensionati italiani verso Paesi nei quali la tassazione è più favorevole.... leggi l'articolo.. apparso su: Il tempo.it di Laura Della Pasqua.

Già la normativa comunitaria Reg. CEE n. 1247/92, non consente la portabilità all'estero (Paesi UE e SEE) delle prestazioni speciali a carattere non contributivo, le quali sono garantite esclusivamente nel paese ove sono maturate.........approfondisci.., allora ci chiediamo taglieranno anche le pensioni a carattere contributivo??????

05 gennaio 2016- Cav. Luigi Albano
Non riceviamo alcun finanziamento la nostra indipendenza sei Tu
Notiziario non periodico di informazione online
Notiziario non periodico di informazione online
Torna ai contenuti | Torna al menu