News dal Web - Notiziario non periodico di informazione online.

italianiallestero.net
italianiallestero.net
italianiallestero.net
italianiallestero.net
italianiallestero.net
Vai ai contenuti

Nuova linfa per il Made in Italy: cresce il MUN, per sfidare le norme Ue

Notiziario non periodico di informazione online.
Pubblicato da in situazioni nel mondo ·
Da anni una serie di misure Ue sta contribuendo a smantellare il Made in Italy con normative che tolgono quote di mercato all’Italia; per ultimo, il regolamento europeo che di fatto legalizza il Made in Italy “tarocco”, mentre i nostri rappresentanti in Europa svolgono un ruolo passivo se non addirittura complice.
In difesa dell’interesse nazionale, però, arriva il Marchio Unico Nazionale (MUN). Vincitore del “Bando Industria 2015 del Ministero dello Sviluppo Economico – Obiettivo C: Programmi per la valorizzazione, promozione e tutela del Made in Italy lo sviluppo commerciale e il presidio strategico dei mercati”, il MUN cerca di valorizzare, promuovere, incentivare, mettere in rete e creare sinergie tra gli imprenditori italiani.
Questo, anche tramite “Italy Identify” e “Futuro Italia“, al fine di rivitalizzare un Made in Italy ormai al tracollo a causa delle normative comunitarie e dargli il peso/valore che merita.
Come dice Roberto Laurenzi, Presidente di “Futuro Italia“, nell’intervista rilasciataci:“La nostra intenzione è quella di esprimere attraverso il MUN il vero concetto del Made in Italy, ovvero una filiera produttiva completamente italiana. Questo potrebbe portare al restauro dei distretti produttivi per far ripartire la piccolissima, piccola e media impresa (vero tessuto industriale italiano che è entrato crisi per svariati problemi) ed estendere la strategia oltre i confini nazionali tramite l’internazionalizzazione (quindi export da un lato, diffusione della conoscenza del marchio Made in Italy tramite presenza fisica nei Paesi esteri dall’altro).” [leggi]


Torna ai contenuti